Newsletter

subscribe



Progetto / Project

100 Forme della Luce | 100 Shapes of Light Exhibition

Cliente / Client

Triennale di Milano | Triennale of Milan

Luogo / Location

Milano | Milan_Italy

Anno / Year

2002

Stato / Status

Realizzato | Built

 

Mostra propedeutica al design della luce, stanze blu notte accolgono decine di modelli di lampade delle maggiori aziende italiane, dal 1930-35 al 2000. La mostra è stata organizzata non per sequenza storica ma bensì per ambientazioni ed aree di Innovazione: l’Innovazione Figurativa o estetica, l’Innovazione Tecnologico-strutturale, cioè per innovazioni e scoperte legate ai nuovi materiali ed alle nuove sorgenti di illuminazione. Successivamente si aprono altre aree quali quella dell’Innovazione Tipologica, cioè prodotti che si distinguono per avere delle nuove applicazioni rispetto alle tipologie tradizionali e standard. In ultimo ci sono le Innovazioni Luminose, cioè quei prodotti pensati non tanto sul piano estetico ma per generare delle nuove soluzioni di luce al fine di creare certe atmosfere. Poi i prodotti scelti e posti in ogni singola area sono stati inquadrati, da un punto di vista dei periodi storici, in un contesto culturale, sociale e di gusto legato alla moda ed alle tendenze in atto.

 

Preparatory exhibition to the design of the light, blue rooms in the night they receive tens of models of lamps of the greatest Italian companies, alight lamps that as stars hack on the dark walls. Under the products there have been long provisions and low tables – footboards on which they are shown the principal components of the hung lamps. For example the lamellae from aluminum of Titania or the lampshade of Costanzina. The exhibition is divided by great themes and each one of these is represented by a product that tells it at best; a great exhibitor free standing shows also the so called vanguards as Memphis desecrated and fascinated in their being playful and not much functional. An exhibition that is above all a fountain of new discoveries and of confirmation of the strength of the Italian design.