LA LUCE E I RISTORANTI_Parte 1. Ripensare allo Spazio con l’Illuminazione.

Image

Per un ristorante il progetto di lighting design è molto importante perché convivono due fattori fondamentali della progettazione: il fattore psicologico e quello funzionale. In questo articolo presentiamo i progetti che rivisitano in modo quasi totale la luce, per due ristoranti a Bellinzona.

 

Continue reading

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

EXPO 2015. Chi vincerà?

Image

L’Istituto Nazionale di Architettura, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili, il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Federcostruzioni e OICE, con il coordinamento e supporto di PPAN comunicazione e networking per il costruito e il patrocinio di EXPO Milano 2015, bandiscono il Premio internazionale Le Architetture dei Padiglioni di EXPO MILANO 2015. 

Continue reading
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Minimal e Anima. Il futuro dell’arredamento è nella tecnologia?

Image

Trovata su www.homify.it

Cari Lettori, oggi vorrei affrontare un argomento che non si configura come nuovo, ma nuova sarà la nostra prospettiva nel figurarlo. Parlo dello stile più in voga in questi anni dove la tecnologia diventa un perno centrale all’interno delle abitazioni: Continue reading

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

LIGHT AROUND // LED Festival Internazionale della Luce // Milano

De Ponte Studio DPSA+D by Silvio De Ponte Architect in collaborazione con Fondazione AEM, Cariboni Group e DTS
presentano

LED, FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA LUCE
“Light  Around”
Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci”
Via San Vittore 21 – Milano
Progetto by Silvio De Ponte

dal 04 dic 2010 al 10 febbr 2011
04 dicembre INAUGURAZIONE ore 17.00

-

De Ponte Studio partecipa a LED Festival Internazionale della Luce, dal 4 dicembre al 10 gennaio 2011 con il progetto “LIGHT AROUND” dando nuova luce al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci” di Milano.

Il progetto nasce dall’idea di far vivere esternamente il Museo della Scienza e della Tecnologia attraverso una luce dinamica e mutevole che connota l’edificio donandogli vita notturna.
Un’idea di luce che diventa una sorta di “prolungamento” dell’edificio stesso, una luce morbida, confortevole, che illumina un luogo ricco di storia, di scoperte, di invenzioni e di innovazioni.
Luce ed edificio si fondono insieme, luce non come artificio ma, al contrario, come architettura, come messaggio e comunicazione insieme.

“Esplodono” dal centro dell’edificio principale , segni di luce come metafora del fuoco della lampada. Così la Luce, diventa messaggio tangibile e palpabile, materia dell’architettura al pari dei materiali solidi, come il marmo e la pietra.

Verranno utilizzati due colori principali per un’illuminazione dinamica e due secondari per la luce statica:
i primari saranno il Rosso, che psicologicamente è legato alla conquista del futuro e il Blu che si riferisce al pensiero e al relax.
Una luce statica secondaria, ma non meno importante, completerà l’illuminazione della facciata:  vi saranno piccoli tocchi di luce gialla come concetto di espansione, mentre leggeri fasci di luce d’accento di colore bianco-ocra esprimeranno la soglia di passaggio verso qualcosa di nuovo.

in collaborazione con Fondazione AEM, Cariboni Group e DTS

project by Silvio De Ponte | De Ponte Studio DPSA+D, in collaborazione con Andrea Intorrella and Roberto Busselli.
press office  RAFFAELLA FARGION //  M. press@depontestudio.com T. +39 347 9050062.

Scarica il Comunicato Stampa

-

De Ponte Studio participates in LED International Festival of Light and presents “LIGHT AROUND” creating new lighting for the Museum of Science and Technology in Milan “Leonardo Da Vinci”. The event continues  from 4th of December  to 10th of January 2011.

The project stems from the idea to live outside the Museum of Science and Technology through a dynamic and changing light that gives a nightlife for a building. Idea of light that becomes an “extension” of the building itself, a soft and comfortable light which illuminates a place rich in history, discoveries, inventions and innovations. Light and building come together, light not as artifice, but on the contrary, as architecture, as the message and communication together.

Signs of light “explodes” from the center of the main building as a metaphor of the lamp fire. Thus, the light becomes visible and palpable message on architecture of solid materials such as marble and stone.

Two main colors will be used for dynamic lighting and two secondary colors for static light. The primary will be the Red, who is psychologically linked to the conquest of the future and Blue refers to thought and relaxation. A static light is secondary, but not less important, and will complete the lighting of the façade: there are small touches of yellow light as a concept for expansion, while slight beams of white light-ocher express the threshold of transition to something new.

in collaboration with Fondazione AEM, Cariboni Group e DTS

project by Silvio De Ponte | De Ponte Studio DPSA+D, in collaboration with Andrea Intorrella and Roberto Busselli.
press office  RAFFAELLA FARGION //  M. press@depontestudio.com T. +39 347 9050062.

Download Press Release

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin